Tagliacozzo

Strade chiuse, rinviato 10/o Moto Giro

C'erano oltre 100 preiscrizioni alla decima edizione del Moto Giro di Primavera in programma domenica 6 maggio, ma i Motociclisti Aquilani sono stati costretti "a rinviarlo, nella speranza che cambi la situazione prima di decidere di dirottarlo nel Lazio", viste le disdette pervenute ad alberghi e ristoranti da gruppi provenienti da tutta Europa. Lo scrive in una nota il presidente del motoclub Massimiliano Mari Fiamma. "L'assurda decisione della Provincia dell'Aquila di chiudere ai mezzi a due ruote 25 strade con l'alibi della sicurezza continua a creare danni economici ingenti e disagi fortissimi. Il presidente Caruso e il dirigente Bonanni continuano a inventare scuse al limite dell'improbabile. Il danno economico è già incalcolabile. L'Abruzzo è già stato escluso dalla maggior parte dei tour nazionali ed europei". Quello che "viene a galla - scrive il motoclub - è che avere stanziato 18 milioni per il rifacimento stradale non comporta l'immediato avvio dei cantieri".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie